Buongiorno Gabicce!

Questa mattina percorriamo il Sentiero L.

È una camminata in pianura, dalla chiusa della Fossetta a Gradara zona Sud Est, fino all’arrivo al cavalcavia del Cimitero degli Inglesi.

Durante la passeggiata parlerò del paesaggio agrario e di altre notizie storiche, fornendo alcune informazioni sul territorio. Percorrendo il Sentiero L si attraversa il territorio chiamato fin dal Medioevo le Terre di Focara. Questo riferimento toponomastico ci servirà per identificare tutti i dintorni più vicini al nostro Castrum Ligabitii.

È un’area che si estende dalla falesia a strapiombo sul mare fino al primissimo entroterra e che comprendeva gli abitati e i castelli di: Ligabicce, Galiola o Casteldimezzo, Fiorenzuola di Focara, Granarola, Monte Corbino, Gradara e Fanano.

L’amministrazione dei poderi agricoli veniva esercitata dagli Arcivescovi di Ravenna, proprietari delle terre, attraverso il governo delle pievi. Esse facevano riferimento alle rispettive chiese sorte sul territorio e nelle Terre di Focara erano tre: San Cristoforo (Chiesa di Colombarone), Santa Sofia (Chiesa Pieve Vecchia), San Pietro (Monte Corbino, zona Santo Stefano di Gradara).

Fortunatamente, a parte la noia delle mie disquisizioni, in questo sentiero&percorso avremo la compagnia di alcuni caprioli e le immagini di un bel paesaggio. Buon divertimento.