Il secondo dito della nostra mano messa sulla mappa di Gabicce Mare, che sia la destra con l’indice o sia la sinistra con l’anulare non importa, ci porta oggi a Case Badioli.

La vecchia via Flaminia, oggi Strada Statale Adriatica n.16, lungo la quale si sviluppa il “gruppo urbanistico” di Case Badioli,  ha un sito importante negli scavi e nei ritrovamenti della zona di Colombarone denominata “la Bassa”. Trovate spiegazioni e informazioni al link seguente: http://www.archeopesaro.it/index.php?id=7242

Proseguendo verso Rimini entriamo nella parte residenziale dove ci sono anche gli insediamenti della zona artigianale di Gabicce Mare.

In queste righe vogliamo parlare dei sentieri che dalla Statale 16 di Case Badioli conducono a Gabicce Monte e in altre zone del San Bartolo, e di una chiesa dimenticata.

Un’ottima guida per i sentieri del San Bartolo è rappresentata dalla APP San Bartolo Experience scaricabile dal sito dell’Ente Parco: https://www.parcosanbartolo.it/.

Ci sono alcuni tratti, però, che non sono segnalati, come il sentiero che dalla panoramica sale fino alla chiesa di Gabicce Monte. È un posto magico, io lo chiamo il bosco incantato, un percorso che non annoia MAI! Una parte di questo sentiero si origina dalla Statale 16 di fronte al Minimarket di Case Badioli.

 

Proprio all’inizio di questo sentiero, il numero 157, si trova una bacheca del Parco dove sono descritti la flora e la fauna del territorio, e lì vicino c’è una chiesa sconsacrata e abbandonata. Si tratta della Chiesa del Palazzo, di proprietà privata e ora in rovina.

Questa invece è la Chiesa di Santa Maria prima della demolizione avvenuta nel 1963 (foto collezione Tullio Montanari tratta da Storia di Gabicce Mare Vol. 2 di Dorigo Vanzolini.