Nella  monumentale Rocca malatestiana, oggi di proprietà del demanio, sono custodite importanti opere d’arte del Quattrocento come la pala d’altare di Andrea della Robbia e una “Madonna con Bambino e Santi” di Giovanni Santi – padre di Raffaello.
Un’antica tradizione racconta che proprio tra le mura della Rocca abbia avuto luogo, sul finire del XIII secolo, il feroce assassinio degli amanti Paolo Malatesta e Francesca da Polenta ad opera del tradito Giovanni (Gianciotto) Malatesta detto ‘Lo Sciancato’.

Questa triste storia di sangue è stata resa immortale dai celebri versi di Dante Alighieri nel V Canto dell’Inferno della Divina Commedia.

Il percorso di visita passa attraverso numerose stanze e sale completamente arredate e in parte affrescate, risultato delle ristrutturazioni effettuate nei primi decenni del ‘900. Si va dalla prigione-sala delle torture, ricavata nei sotterranei del mastio, passando per il cortile d’onore e gli eleganti ambienti del piano nobile fino alla sontuosa camera di Francesca.

 

Orari di apertura

lunedì 8:30 – 13:30
martedì – domenica 8:30 – 19:00

ultimo ingresso consentito: 30 minuti prima della chiusura. per informazioni: 0541 964697

chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio

Biglietto:

€ 8,00   maggiori di 25 anni

€ 4,00   da 18 a 24 anni + insegnanti di ruolo

gratuito
minori di 18 anni, giornalisti – guide nell’esercizio della loro attività – disabili certificati
Docenti e studenti universitari di: Lettere e Filosofia, Architettura, Conservazione dei Beni
Culturali, Accademia delle Belle Arti, Scienze della Formazione,Restauro.
Solo se in possesso di tesserino universitario che attesti la facoltà
Dipendenti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Tesserati I.C.O.M.
Scuole (munite di elenco alunni e docenti accompagnatori su carta intestata della scuola)

Senza l’esibizione di un documento o tesserino di riconoscimento non si ha diritto di usufruire delle riduzioni o gratuità.

ingresso gratuito per tutti la 1° domenica del mese

è consentito l’ingresso alla Rocca solo ai cani di piccola taglia tenuti in borsa o negli appositi trasportino.

visita il sto ufficiale della Rocca di Gradara www.roccadigradara.org