IL SANTISSIMO CROCIFISSO A CASTEL DI MEZZO

La chiesa del Santissimo Crocifisso, di struttura romanica e di origine molto antica, sorge in una piccola piazza entro la cinta muraria di Casteldimezzo. Essa fu dedicata inizialmente al martire ravennate S. Apollinare (a testimonianza dell’influenza di Ravenna, che arrivava fino ai confini della chiesa pesarese); in seguito divenne così famosa da assorbire il titolo della chiesa di San Cristoforo ad Aquilam, vicino a Colombarone. La facciata romanica, priva del rosone centrale, ancora evidenzia le tre arcate di cui era formato l’interno, completamente trasformato (l’ultima ristrutturazione venne effettuata intorno al 1980).

Anche il campanile, pur conservando la sua forma originaria, fu rifatto nel 1957 perché colpito da un fulmine. La chiesa custodisce al suo interno una tavola in cui è dipinta la Madonna in trono con il Bambino e con i due Santi titolari della Chiesa: l’opera, restaurata nel 1966, è probabilmente di Francesco Zaganelli (1470-1531), pittore della scuola del Giambellino, al quale forse venne commissionata nel 1494 da Giovanni Sforza, in occasione delle sue nozze con Lucrezia Borgia. È rimasto anche, sull’altare maggiore, un miracoloso Crocifisso ligneo, risalente ai primi anni del sec. XV, scolpito da Antonio di Buonvicino (o Bonvisin) e dipinto dal veneziano Iacobello del Fiore, come si legge in una targhetta inchiodata alla base. Attorno a questo crocifisso, noto come “Crocifisso venuto dal mare”, si narra una storia mista a leggenda, descritta in una lapide del 1652 collocata all’interno della chiesa.

Come arrivare a Casteldimezzo in auto: da Nord, prendere l’autostrada A14 Bologna – Bari in direzione di Ancona, uscire in direzione Pesaro – Urbino, seguire la direzione Pesaro, proseguire da Gabicce Mare per circa 7 km. Da Sud, prendere l’autostrada A14 Bologna – Bari in direzione di Napoli, uscire a Fano, continuare sulla superstrada E78 Fano-Grosseto, attraversare Fano e dirigersi verso Pesaro percorrendo la SS 16 Adriatica, proseguire da Pesaro per circa 12 Km

Come arrivare a Casteldimezzo in treno: la stazione di riferimento è quella di Pesaro a circa 12 km. Per consultare gli orari dei treni visitare il sito web delle Ferrovie dello Stato www.ferroviedellostato.it

Come arrivare a Casteldimezzo in autobus: il paese è servito da Autolinee Adriabus www.adriabus.eu e da Autolinee Bucci www.autolineebucci.com

https://prolocogabicce.it/2019/08/22/i-fiori-dei-nostri-dintorni/

SANT’ANDREA IN FOCARA

La prima e antica chiesa parrocchiale era stata eretta nel castello, “a capo la piazza”; non si sa però da chi sia stata fondata, né in che tempo, ma già in una pergamena dell’anno 1129 si legge che il Vescovo ravennate cedette in enfiteusi alcune terre “in Florentia”; nel 1138, il castello risulta fra i beni dell’abbazia di S. Apollinare in Classe e fin dal 1197 si fa menzione della chiesa di S. Andrea di Focara. Crollata l’antica chiesa parrocchiale, sita all’interno del castello, con il terremoto del 15 agosto 1916, ne fu eretta una nuova su un’altura a poca distanza dal paese, iniziata con la posa della prima pietra nel 1920, completata ed inaugurata il 20 giugno 1925.

Come arrivare a Fiorenzuola di Focara in auto: autostrada A14 si esce a Cattolica e si prosegue per Gabicce Mare, da qui si sale verso Gabicce Monte per  una comoda strada panoramica.

Come arrivare a Fiorenzuola di Focara in treno: Stazione ferroviaria di Pesaro e si prosegue in autobus.

https://prolocogabicce.it/2019/08/22/i-fiori-dei-nostri-dintorni-2/

SANT’ERMETE A GABICCE MONTE

Secondo alcuni documenti, la costruzione della Chiesa di Sant’Ermete a Gabicce Monte risalirebbe sino al 775 d.C. (VIII SECOLO).

https://prolocogabicce.it/2019/08/23/i-gioielli-di-gabicce-mare/