A GABICCE MONTE

Da Visitare: LA CHIESA DI SANT’ERMETE Patrono di Gabicce Mare,

https://prolocogabicce.it/2019/08/23/i-gioielli-di-gabicce-mare/

SANT'ERMETE

Inoltre: apertura dalle 15.00 alle 19.00 Punto Informativo del Parco      Naturale Regionale del Monte San Bartolo,

http://www.parcosanbartolo.it/news.php?id=5394

 

A CASTEL DI MEZZO

FIORENZUOLA DI FOCARA

https://prolocogabicce.it/2019/08/22/i-fiori-dei-nostri-dintorni-2/

Fiorenzuola di Focara

 

GRADARA

La cittadina è stata inserita tra i Borghi più belli d’Italia dall’associazione omonima ed è stata insignita, dal 2004, della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. Inoltre è stata proclamata “Borgo dei borghi 2018“.

È conosciuta soprattutto per la sua storica Rocca Malatestiana, che assieme al suo borgo fortificato ed alla sua cinta muraria rappresentano un caratteristico esempio di architettura medioevale, recuperata grazie ad un intervento di restauro interpretativo attuato all’inizio del XX secolo.

 

DUE PASSI PIÙ IN LA’

MONTEGRIDOLFO : Museo della Linea Gotica, Centro Storico.

MONTEFIORE CONCA: Rocca Malatestiana, Santuario della Madonna di Bonora, Chiesa della Pace a Trarivi di Montescudo.

SALUDECIO:

  • Porta Marina: rappresenta l’accesso del paese, porta fortificata e voluta da SIGISMONDO PANDOLFO MALATESTA; la porta è rivolta verso il mare.
  • Chiesa parrocchiale di San Biagio: è stata definita a ragione la piccola cattedrale, e non solo per l’ampiezza ma anche per la pregevolezza con la quale è stata costruita ed arricchita. Di epoca settecentesca, rappresenta un vero e proprio museo di opere d’arte. All’interno riposano le spoglie di Sant’Amato Ronconi, uomo devotissimo e molto venerato in zona. Nel complesso trovano spazio anche il ridotto ma fornito Museo di Saludecio e del Beato Amato.
  • Palazzo municipale: sorto sulle rovine dell’antica rocca, è sede del comune. Architettonicamente interessante per il colonnato presente all’esterno.
  • Palazzo Albini: il portone si apre su uno splendido cortile con colonnato in stile urbinate. È visitabile durante l’Ottocento Festival.
  • Torre Civica: è l’opera più significativa del periodo medievale. Domina il profilo di Saludecio e sulla sua facciata è murato lo stemma del paese.
  • Porta Montanara: è la seconda via d’accesso alla città, situata in antitesi con la Porta Marina. Questa, più piccola e mesta della prima, si affaccia verso il versante appenninico.
  • Largo Santiago de Compostela, Oratorio dell’Ospedale di Sant’Amato: sono luoghi legati alla figura di Sant’Amato Ronconi.
  • Castello di Cerreto: È uno dei borghi rurali più apprezzati e meglio conservati di tutto il territorio riminese.